RAN03 . MODELLI DI SVILUPPO

Ran03 Modelli di sviluppo si occupa di approfondire le progettualità che sono messe in campo per il rilancio delle aree dell’Appennino centrale colpite dai sismi, nonché l’analisi dei processi istituzionali attraverso cui si sta realizzando il ri-disegno dei territori.
Nonostante i fondi destinati alla rilancio socio-economico delle aree colpite siano ragguardevoli – circa tre miliardi tra fondi nazionali ed europei – il processo decisionale non è in capo alle comunità locali, che sono i destinatari primi.
Le strade individuate da Fondazioni, joint venture pubblico-private, università etc. si inerpicano per altri percorsi che passano attraverso gruppi d’interesse locali, vecchie tensioni latenti e progettualità dismesse.

Obiettivo della ricerca-azione è non solo quella di approfondire criticamente il meccanismo di distribuzione e ripartizione delle risorse, ma anche svelarne la natura intrinsecamente votata a una svolta mercantilista dei territori che devono diventare o capaci di vendersi (sul fronte del “food” o dei vari “turismi” stagionali) o sacrificabili sull’altare del progresso urbano (sedi di autostrade, fabbriche, parchi eolici, mega-installazioni, metanodotti etc). Sostenere la nascita di comitati sul territorio e prestare il supporto scientifico alle lotte è il fine ultimo.