Loading...
Ricerca 2018-19 2019-01-07T12:21:39+01:00

UNA RICERCA-AZIONE

COME SUPPORTARE LE COMUNITÀ TERREMOTATE NELLA FASE DELLA RICOSTRUZIONE?

Il tentativo del lavoro di ricerca è stato da un lato avanzare rispetto al progresso scientifico, e quindi sostenere la percorribilità di soluzioni al di fuori del mondo accademico rivendicando la scelta di fare ricerca tramite l’autorganizzazione; tuttavia, il fine ultimo è stato, e continua ad essere, quello di produrre strumenti utili per la lotta dei terremotati e delle popolazioni delle aree interne a decidere sui propri territori, nel tentativo di resistere ad un destino già realizzatosi altrove.

5 RESEARCH-ACTION NETWORK

È per questo che, sin dal suo esordio, la volontà del gruppo è stata orientata a costruire un percorso pubblico basato su un continuo confronto ed un attento lavoro sul campo al fianco delle popolazioni coinvolte nei processi del post-terremoto. La rinnovata attività del nostro progetto ad oggi è rilanciata dalle nuove linee di ricerca-azione, dove le considerazioni scientifiche si sono trasformate in azioni sul territorio permanenti come ad esempio il progetto sulle comunanze (gli usi civici che caratterizzano le nostre montagne) contro la funzionalizzazione liberale delle risorse agro-silvo-pastorali, o la mobilitazione contro le grandi opere che minacciano i territori in quota, o l’affiancamento delle richieste dei terremotati nella re-distribuzione degli strumenti di welfare, o l’accompagnamento dei processi di auto-costruzione etc..

Il lavoro sul campo è affiancato dalle restituzioni arricchite di corti-documentari e la mostra del gruppo visuale. Sia per affrontare, promuovere e diffondere il metodo di ricerca in contesti accademici e militanti, nonché continuare a mantenere alta l’attenzione sulla difficile situazione del cratere nel dopo-sisma oggi come non mai a rischio per il suo futuro.

[/fusion_text][/fusion_builder_column]

SEGUI IL BLOG PER GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI